Bio

Nato nel 1984, nel 2003 si laurea in Scienze della Comunicazione (Università degli Studi di Reggio Emilia), nel 2006 si laurea in Cinema, televisione e produzione multimediale (Università di Bologna).
Dal 2010 si occupa di video e cinema principalmente su tre settori: produzione (commerciale e artistica: documentari, cortometraggi, videoclip), formazione (corsi e laboratori per entri pubblici e privati di riprese, montaggio, storytelling e educazione all’immagine), organizzazione (eventi, contest e festival di cortometraggi).

Dal 2011 organizza YesWeTen, concorso per cortometraggi di 10”, chiuso alla quinta edizione.
Nel 2012 realizza Prospekt Lenina, documentario di 50 minuti girato in Russia, con il quale ottiene riconoscimenti in diversi festival nazionali.
Nel 2013 esce Trasloco (Gazebo Penguins), con il quale vince il PIVI (Premio italiano videoclip indipendenti) e con ‘Il Sole 24 Ore’ va ad Haiti per documentare le condizioni della popolazione terremotata e degli orfanotrofi della capitale.
Nel 2014 esce il cortometraggio Wang, inserito nella raccolta Tellurica – racconti dal cratere, distribuita in DVD a seguito del terremoto in Emilia del 2012.
Con Ogni opera di confessione, lungometraggio sulle Ex Officine Reggiane, nel 2015 è stato selezionato a Vision du Reel, importante festival internazionale di documentari.
Dal 2016 è direttore artistico dell’Ennesimo Film Festival, concorso internazionale di cortometraggi premiato con importanti finanziamenti nazionali, che ha sede a Fiorano Modenese.
Dal 2017 è presidente di Tilt Associazione Giovanile, associazione culturale con la quale si occupa di promuovere la cultura cinematografica attraverso la creazione di eventi a tema e laboratori nelle scuole del comprensorio ceramico.
Attualmente sta sviluppando un progetto di reportage nei Balcani, dal titolo Ieri cadde il muro.